La Sartoria

Il guardare una cosa è ben diverso dal vederla. Non si vede una cosa finché non se ne vede la bellezza.

La Sartoria Latini

Nella Sartoria Latini di Recanati, il fascino della creazione artigianale è accresciuto dalla passione e dalla forza di chi, dagli inizi degli anni ’60, ha creduto in un progetto coraggioso: “vestire ad arte” i propri clienti.
In questo laboratorio di stile ricavato in un palazzo signorile del 1500, si può scoprire l’incomparabile emozione di indossare abiti fatti a mano, assolutamente unici.

I tessuti pregiati scelti con cura e la vocazione per un mestiere millenario, fatto di gesti pazienti, trasmettono alle creazioni Latini un’eleganza d’altri tempi e un’eccezionale vestibilità.
Le linee rigorose si mescolano al gusto e alla personalità del committente, fino a creare uno stile su misura e inimitabile.

Un sartoria di qualità non è tale se al suo interno non sono rispettate le regole del “buon taglio”, le stesse che a partire dagli anni ’30 si sono diffuse in tutto il mondo e che Nazareno Latini, per tutti Nenè, fondatore dell’attività, ha appreso da giovanissimo.

Tra i vecchi tavoli da lavoro dell’atelier di via Roma, nel centro storico di Recanati, viene ancora fatto tutto “a mano” e l’atmosfera che si respira è quella delle antiche botteghe artigiane.

L’esperienza della Sartoria Latini ha trovato in Lucia, figlia di Nenè, la spinta creativa per evolversi e per sperimentare l’alchimia della pelle, il primo tessuto usato dall’uomo.

La materia grezza – camoscio, pelle, daino – viene plasmata da una lavorazione accurata e da una manualità geniale.
La riscoperta del tatto, il piacere di accarezzare pellami raffinati e leggeri, la morbidezza delle forme e l’energia del colore sfociano in risultati ogni volta unici, pezzi irripetibili dotati di una naturale sregolatezza artistica.